instagram
twitter
whatsapp

Newsletter

euroeconomie (10)
euroeconomie2

Stay updated on all the news from euroeconomie.it

[20/07/2024 14:46] ECB leaves key interest rates unchanged[20/07/2024 11:12] The two presidents Von der Leyen and Metsola re-elected at the top of the Eu institutions[17/07/2024 20:17] Les résultats surprenants des élections françaises. Quel sera l’impact sur la gouvernance de l’économie[13/07/2024 10:14] "Europa tra presente e futuro": il nuovo libro della Treccani, curato da Amato e Verola[06/07/2024 09:12] The Labour Party wins the UK elections by a landslide. Starmer Prime Minister. Reeves new Chancellor of the Exchequer[28/06/2024 08:37] EU summit nominates von der Leyen for second term as Commission President[24/06/2024 20:27] The first Eurogroup after the European elections[15/06/2024 19:10] The economic themes of the G7 Summit in Italy[15/06/2024 10:24] From the European elections a call for greater integration and not the opposite[14/06/2024 07:38] EU to impose additional tariffs of up to 38% on Chinese EVs[07/06/2024 17:24] ECB cuts key rate by quarter point[25/05/2024 12:14] Macron to meet German president in first state visit in 24 years[25/05/2024 11:09] G7 finance summit seeking unity on China and Ukraine[21/05/2024 16:43] The EU Council has definitively approved the AI Act: the world's first law on technology[17/05/2024 08:49] Spring 2024 Economic Forecast: A gradual expansion[10/05/2024 07:34] Happy Europe Day 2024[08/05/2024 19:07] Macron press China's Xi on fair trade at Paris summit[24/04/2024 08:13] European Parliament adopts fiscal rules reform[17/04/2024 21:30] Draghi's reports on Eu competitiveness and Letta on the single market will outline the Eu economic debate[16/04/2024 16:54] MEPs approve reforms to the EU electricity market[16/04/2024 16:45] Parliament adopts reform of the EU gas market[15/04/2024 16:23] Ecofin, Gentiloni: The debt will fall, do not reduce public investments[11/04/2024 15:12] ECB holds rates at record highs, signals upcoming cut[10/04/2024 22:18] Gentiloni: we need to transform the Recovery and Resilience Facility into a permanent resource[07/04/2024 12:06] EU-US: the sixth ministerial meeting of the Trade and Technology Council[04/04/2024 18:50] L'Europa rigenerata dall'economia civile. Il dibattito promosso da Next a Roma[04/04/2024 15:59] I 75 anni della NATO. Stoltenberg : servono 100 miliardi di dollari per Kiev[02/04/2024 21:22] Al via l'ingresso di Bulgaria e Romania nella area Schengen[25/03/2024 22:13] Lagarde ai leader Ue, 'l'inflazione calerà ancora'[25/03/2024 21:51] La Commissione UE innalzerà i dazi sulle auto elettriche prodotte in Cina importate nell'UE[25/03/2024 17:51] Consiglio europeo di marzo: confronto sulle risorse per accrescere le spese militari[25/03/2024 16:57] Gli scenari dei rapporti economici tra UE e Cina. Intervista all'Avvocato Marazzi[13/03/2024 06:33] Eurogroup: Stability Pact rules to be introduced by 2024[06/03/2024 15:02] Western Balkans: six billion euros from the EU for economic convergence[06/03/2024 06:32] CRSD Directive: the need to insist on an EU production system aligned with virtuous models of sustainable development
euroeconomie4

Eurozona : frena l'impennata di debito e deficit grazie a ultimi trimestri di crescita

22/01/2022 13:44

Euroeconomie

Euroeconomies, euroeconomie, eurozona, unione europea, debito pubblico, deficit pubblico, crescita, Pil europeo,

Eurozona : frena l'impennata di debito e deficit grazie a ultimi trimestri di crescita

Senza il "debito buono" che pur impatta sui conti pubblici, non si sarebbe registrato il rimbalzo del Pil degli ultimi trimestri

Calano sia il deficit che il debito dell'eurozona nel terzo trimestre del 2021. Lo certifica l'Eurostat nell'aggiornamento rilasciato il 21 gennaio. Rispetto al 6,4% del trimestre precedente, il calo risulta significativo con un deficit della zona euro, corretto dai fattori stagionali, che si attesta al 4%. Pur risultando "alto  se comparato a quelli pre-pandemia", si rafforza la tendenza alla decrescita, spiega l'ufficio statistico europeo,  con i progressi del rimbalzo del Pil in atto. Un dato che è dovuta "alla crescita delle entrate, alla riduzioni delle spese e a un Pil più alto rispetto al secondo trimestre del 2021". In calo anche il deficit totale dell'Ue, che passa dal 5,8% del secondo trimestre dell'anno scorso al 3,7% nel trimestre successivo.

La crescita del Pil aggregato dell'eurozona genera anche un calo del debito pubblico nell'area che passa dal 98,3% del secondo trimestre al 97,7% e decresce anche nell'Unione dal 90,9% al 90,1%.

Su un orizzonte più lungo, l'Eurostat rileva comunque che su base annua "il debito continua a crescere" rispetto al terzo trimestre del 2020 passando nella zona euro dal 96,6% al 97,7%, quello dell'Ue dall'82,9% al 90,1%. L'Eurstat rileva che la causa va ricercata "nelle misure finanziarie necessarie per mitigare l'impatto sociale ed economico della pandemia". Si tratta sostanzialmente di "debito buono" parafrasando la vulgata mediatica che accredita con accezione positiva la crescita dell'indebitamento, cercando di ottenere un rimbalzo, per quanto possibile, adeguato al recupero atteso dopo l'impatto recessivo della pandemia.   


instagram
twitter
whatsapp

@2021-2023 EUROECONOMIES

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder