instagram
twitter
whatsapp

Newsletter

euroeconomie (10)
euroeconomie2

Stay updated on all the news from euroeconomie.it

[20/07/2024 14:46] ECB leaves key interest rates unchanged[20/07/2024 11:12] The two presidents Von der Leyen and Metsola re-elected at the top of the Eu institutions[17/07/2024 20:17] Les résultats surprenants des élections françaises. Quel sera l’impact sur la gouvernance de l’économie[13/07/2024 10:14] "Europa tra presente e futuro": il nuovo libro della Treccani, curato da Amato e Verola[06/07/2024 09:12] The Labour Party wins the UK elections by a landslide. Starmer Prime Minister. Reeves new Chancellor of the Exchequer[28/06/2024 08:37] EU summit nominates von der Leyen for second term as Commission President[24/06/2024 20:27] The first Eurogroup after the European elections[15/06/2024 19:10] The economic themes of the G7 Summit in Italy[15/06/2024 10:24] From the European elections a call for greater integration and not the opposite[14/06/2024 07:38] EU to impose additional tariffs of up to 38% on Chinese EVs[07/06/2024 17:24] ECB cuts key rate by quarter point[25/05/2024 12:14] Macron to meet German president in first state visit in 24 years[25/05/2024 11:09] G7 finance summit seeking unity on China and Ukraine[21/05/2024 16:43] The EU Council has definitively approved the AI Act: the world's first law on technology[17/05/2024 08:49] Spring 2024 Economic Forecast: A gradual expansion[10/05/2024 07:34] Happy Europe Day 2024[08/05/2024 19:07] Macron press China's Xi on fair trade at Paris summit[24/04/2024 08:13] European Parliament adopts fiscal rules reform[17/04/2024 21:30] Draghi's reports on Eu competitiveness and Letta on the single market will outline the Eu economic debate[16/04/2024 16:54] MEPs approve reforms to the EU electricity market[16/04/2024 16:45] Parliament adopts reform of the EU gas market[15/04/2024 16:23] Ecofin, Gentiloni: The debt will fall, do not reduce public investments[11/04/2024 15:12] ECB holds rates at record highs, signals upcoming cut[10/04/2024 22:18] Gentiloni: we need to transform the Recovery and Resilience Facility into a permanent resource[07/04/2024 12:06] EU-US: the sixth ministerial meeting of the Trade and Technology Council[04/04/2024 18:50] L'Europa rigenerata dall'economia civile. Il dibattito promosso da Next a Roma[04/04/2024 15:59] I 75 anni della NATO. Stoltenberg : servono 100 miliardi di dollari per Kiev[02/04/2024 21:22] Al via l'ingresso di Bulgaria e Romania nella area Schengen[25/03/2024 22:13] Lagarde ai leader Ue, 'l'inflazione calerà ancora'[25/03/2024 21:51] La Commissione UE innalzerà i dazi sulle auto elettriche prodotte in Cina importate nell'UE[25/03/2024 17:51] Consiglio europeo di marzo: confronto sulle risorse per accrescere le spese militari[25/03/2024 16:57] Gli scenari dei rapporti economici tra UE e Cina. Intervista all'Avvocato Marazzi[13/03/2024 06:33] Eurogroup: Stability Pact rules to be introduced by 2024[06/03/2024 15:02] Western Balkans: six billion euros from the EU for economic convergence[06/03/2024 06:32] CRSD Directive: the need to insist on an EU production system aligned with virtuous models of sustainable development
euroeconomie4

Corsa a due per l'Eliseo. I programmi economici di Macron e Le Pen

11/04/2022 19:19

Euroeconomie

Euroeconomies, euroeconomie, euroeconomia, Francia, Macron, Le Pen, programmi economici, presidenziali, ballottaggio, Eliseo,

Corsa a due per l'Eliseo. I programmi economici di Macron e Le Pen

Dall'Eliseo, passando per Bercy. La politica economica francese che verrà, secondo i due sfidanti per la Presidenza - di Antonio de Chiara

In Francia per la corsa all'Eliseo Emmanuel Macron e Marine Le Pen sono al ballottaggio. Solo il 24 aprile la Francia saprà quale sarà il suo Presidente per il prossimi cnque anni. In queste settimane i due contendenti hanno promesso nuovo sviluppo economico con programmi che detteranno la linea al nuovo ministro che sarà al comando di Bercy (nella foto), dicastero chiave dei governi francesi. Ma con quali programmi economici i due candidati si sono presentati agli elettori?

 

La questione del potere d'acquisto e i programmi economici in vista del ballottaggio

Il centro della scena negli ultimi mesi è stato occupto anche in Francia dal potere d'acquisto, a causa dell'aumento dell'inflazione e dei prezzi dell'energia alle stelle, e probabilmente rimarrà il tema principale nelle prossime due settimane.

 

Il programma del Presidente uscente Macron

Ammonta a 50 miliardi lo scossone che Macron, se rieletto, vuole dare all'economa francese : riduzioni fiscali per 15 miliardi (metà famiglie, metà imprese), un incremento del bonus esentasse pagato dalle imprese, meno contributi sociali per i lavoratori autonomi e meno contributi versati dalle imprese sul valore aggiunto (7 miliardi).

Per mitigare l'impatto dei prezzi alle stelle dell'energia Macron vuole estendere le misure adottate dallo scorso novembre per le famiglie a basso reddito. E poi Macon ha messo in campo i suoi cavalli di battaglia. Dalla lotta al cambiamento climatico al rafforzamento dell'indipendenza economica della Francia.

Su stato sociale, pensioni e servizi sanitari il pogramma si fa più vago ma dicendo di puntare al loro consolidamento Macron lancia un chiaro appello al largo spettro di elettori che diffidano dell'estrema destra nazionale.

 

Il programma dalla sfidante Le Pen

Marine Le Pen ha annunciato una serie di misure dal costo di 68 miliardi di euro con un ammiccante slogan microeconomico che promette di "restituire 150-200 euro al mese" ai francesi. Come? Attraverso un'aliquota Iva dello 0% su 100 prodotti di base e una riduzione dell'iva dal 20% al 5,5% sull'energia e l'annullamento dell'imposta sul carbonio.

Le Pen strizza l'occhio anche all'elettorato under 30 al quale promette un'imposta sul reddito pari a zero. La leader della destra dice di voler far crescere i salari del 10% con un'esenzione alle imprese sui contributi sociali. Non mancano alcune riduzioni o esenzioni sulle imposte societarie. Ma dove Le Pen conta di recuperare risorse per il suo programma ? Innanzitutto reintroducendo una tassa sulla ricchezza finanziaria, soppressa da Macron nel 2017, dai minori benefici sociali per gli immigrati (16 miliardi), con 15 miliardi derivanti dalla lotta contro l'evasione fiscale, dai tagli alle spese correnti del governo (8 miliardi) e pagamenti inferiori al bilancio dell'Ue (circa 5 miliardi).

Misure distintive rispetto a Macron che rimarcano, su migranti e trasferimenti al bilancio Ue, l'euroscetticismo della Le Pen, nota per i suoi giudizi non ostili a Putin e con un programma per la difesa che prevede addirittura il ritiro della Francia dalla struttura di comando militare della Nato.


instagram
twitter
whatsapp

@2021-2023 EUROECONOMIES

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder