instagram
twitter
whatsapp

Newsletter

euroeconomie (10)
euroeconomie2

Stay updated on all the news from euroeconomie.it

[25/05/2024 12:14] Macron to meet German president in first state visit in 24 years[25/05/2024 11:09] G7 finance summit seeking unity on China and Ukraine[21/05/2024 16:43] The EU Council has definitively approved the AI Act: the world's first law on technology[17/05/2024 08:49] Spring 2024 Economic Forecast: A gradual expansion[10/05/2024 07:34] Happy Europe Day 2024[08/05/2024 19:07] Macron press China's Xi on fair trade at Paris summit[24/04/2024 08:13] European Parliament adopts fiscal rules reform[17/04/2024 21:30] Draghi's reports on Eu competitiveness and Letta on the single market will outline the Eu economic debate[16/04/2024 16:54] MEPs approve reforms to the EU electricity market[16/04/2024 16:45] Parliament adopts reform of the EU gas market[15/04/2024 16:23] Ecofin, Gentiloni: The debt will fall, do not reduce public investments[11/04/2024 15:12] ECB holds rates at record highs, signals upcoming cut[10/04/2024 22:18] Gentiloni: we need to transform the Recovery and Resilience Facility into a permanent resource[07/04/2024 12:06] EU-US: the sixth ministerial meeting of the Trade and Technology Council[04/04/2024 18:50] L'Europa rigenerata dall'economia civile. Il dibattito promosso da Next a Roma[04/04/2024 15:59] I 75 anni della NATO. Stoltenberg : servono 100 miliardi di dollari per Kiev[02/04/2024 21:22] Al via l'ingresso di Bulgaria e Romania nella area Schengen[25/03/2024 22:13] Lagarde ai leader Ue, 'l'inflazione calerà ancora'[25/03/2024 21:51] La Commissione UE innalzerà i dazi sulle auto elettriche prodotte in Cina importate nell'UE[25/03/2024 17:51] Consiglio europeo di marzo: confronto sulle risorse per accrescere le spese militari[25/03/2024 16:57] Gli scenari dei rapporti economici tra UE e Cina. Intervista all'Avvocato Marazzi[13/03/2024 06:33] Eurogroup: Stability Pact rules to be introduced by 2024[06/03/2024 15:02] Western Balkans: six billion euros from the EU for economic convergence[06/03/2024 06:32] CRSD Directive: the need to insist on an EU production system aligned with virtuous models of sustainable development[02/03/2024 21:43] The economy in the program of Nicolas Schmit, spitzenkandidaten of the PSE[27/02/2024 12:34] Lagarde: politics should take further steps towards European integration[24/02/2024 16:28] Draghi to Ecofin: "huge resources are needed for double transition, defense and our models of social cohesion"[24/02/2024 07:27] Eurogroup: reactions to the French appeal on the Capital Markets Union[24/02/2024 07:14] Eurogroup: Le Maire's appeal for the union of the capital market[19/02/2024 12:54] European Commission: President Von der Leyen applies for a second term[17/02/2024 12:58] Pil 2024, Ue lima stime crescita dell'Eurozona[14/02/2024 22:32] Euroeconomie e la Fondazione Buozzi presentano l'ultimo libro di Marco Buti[12/02/2024 16:25] Nuovo Patto di stabilità, trovato l'accordo tra Consiglio e Parlamento europeo[12/02/2024 15:10] Cipollone: la Bce terrà il passo dell’evoluzione digitale[12/02/2024 14:16] Economia dell'eurozona: l'intervento del Governatore della Banca d’Italia Panetta al 30° Congresso Assiom Forex
euroeconomie4

Bce alle prese con un difficile trade-off crescita-inflazione

05/03/2022 15:29

Euroeconomie

Euroeconomies, Macros/Scenarios, euroeconomie, euroeconomia, inflazione, Bce, #Lagarde, tassi, Powell, fed , guerra in ucraina,

Bce alle prese con un difficile trade-off crescita-inflazione

Le banche centrali stanno affrontando uno shock stagflazionistico esogeno che potrebbe neutralizzare l'impatto correttivo delle politiche monetarie

Le banche centrali in Europa e Stati Uniti stanno fronteggiando i rischi di una evoluzione degli scenari macroeconomici determinato da uno shock stagflazionistico esogeno che potrebbe neutralizzare l'impatto correttivo delle politiche monetarie sulle insidie alla crescita. Tuttavia, l'alta inflazione e i mercati del lavoro in contrazione, favorendo potenzialmente l'emergere di effetti secondari, potrebbero convincere i board delle banche centrali a mantenere per ora un atteggiamento cautamente rigido, con politiche pragmatiche nelle diverse aree monetarie di riferimento.

Il presidente della Federal Reserve Powell sarebbe orientato  ad aumentare i tassi di 25 punti base al prossimo incontro di marzo, ma non ha escluso la possibilità, nei successivi incontri, di un aumento dei tassi di 50 punti base.

La situazione è più complicata per la Banca centrale europea alle prese con un difficle trade-off crescita-inflazione, anche se i recenti dati economici, precedenti al conflitto in Ucraina, lasciavano presagire una prospettiva di inflazione più preoccupante. 

Si è espresso per una maggiore cautela in merito ad una restrizione monetari nell'eurozona, Fabio Panetta, membro dell'Executive Board della Bce, nel suo intervento al seminario online organizzato il 28 febbraio al Robert Schuman Centre for Advanced Studies e dalla Florence School of Banking and Finance presso l’Istituto universitario europeoSecondo Panetta è troppo presto per stimare l'impatto della guerra e delle sanzioni sull'economia europea e sarebbe poco saggio fissare in anticipo i cambiamenti di politica monetaria prima che gli effetti dell'attuale crisi siano più chiari.

Non si riscontra nell'eurozona un eccesso di domanda interna rispetto all’offerta come avviene negli Stati Uniti. La spesa per consumi e investimenti così come pure il reddito delle famiglie, non sono tornati ai livelli pre-crisi e il risparmio rimane al di sopra dei valori precedenti la pandemia. I dati diffusi aggregati sui redditi delle famiglie diffusi dagli enti statistici, segnalano un livello ancora ampiamente inferiore rispetto al trend osservato prima della crisi. L’inflazione nell'eurozona deriva dall’aumento dei prezzi all’importazione ed è quindi in larga misura importata, a causa degli shock che hanno colpito sia la domanda sia l’offerta a livello globale e che si ripercuotono ora nell'Unione.

La Banca d'Inghilterra probabilmente aumenterà i tassi di 25 punti base nella sua prossima riunione di marzo, alla luce delle preoccupazioni sull'inflazione anche el Regno Unito, ma il percorso successivo è molto incerto.

Gli scenari evolvono verso una complicazione delle relazioni internazionali e commerciali. Marzo sarà un mese in cui le decisioni di politica monetaria  potrebbero dettare la linea per il resto dell'anno, in Europa in particolare.

 

staff @euroeconomie


instagram
twitter
whatsapp

@2021-2023 EUROECONOMIES

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder