instagram
twitter
whatsapp

Newsletter

euroeconomie (10)
euroeconomie2

Stay updated on all the news from euroeconomie.it

[17/04/2024 21:30] Draghi's reports on Eu competitiveness and Letta on the single market will outline the Eu economic debate[16/04/2024 16:54] MEPs approve reforms to the EU electricity market[16/04/2024 16:45] Parliament adopts reform of the EU gas market[15/04/2024 16:23] Ecofin, Gentiloni: The debt will fall, do not reduce public investments[11/04/2024 15:12] ECB holds rates at record highs, signals upcoming cut[10/04/2024 22:18] Gentiloni: we need to transform the Recovery and Resilience Facility into a permanent resource[07/04/2024 12:06] EU-US: the sixth ministerial meeting of the Trade and Technology Council[04/04/2024 18:50] L'Europa rigenerata dall'economia civile. Il dibattito promosso da Next a Roma[04/04/2024 15:59] I 75 anni della NATO. Stoltenberg : servono 100 miliardi di dollari per Kiev[02/04/2024 21:22] Al via l'ingresso di Bulgaria e Romania nella area Schengen[25/03/2024 22:13] Lagarde ai leader Ue, 'l'inflazione calerà ancora'[25/03/2024 21:51] La Commissione UE innalzerà i dazi sulle auto elettriche prodotte in Cina importate nell'UE[25/03/2024 17:51] Consiglio europeo di marzo: confronto sulle risorse per accrescere le spese militari[25/03/2024 16:57] Gli scenari dei rapporti economici tra UE e Cina. Intervista all'Avvocato Marazzi[13/03/2024 06:33] Eurogroup: Stability Pact rules to be introduced by 2024[06/03/2024 15:02] Western Balkans: six billion euros from the EU for economic convergence[06/03/2024 06:32] CRSD Directive: the need to insist on an EU production system aligned with virtuous models of sustainable development[02/03/2024 21:43] The economy in the program of Nicolas Schmit, spitzenkandidaten of the PSE[27/02/2024 12:34] Lagarde: politics should take further steps towards European integration[24/02/2024 16:28] Draghi to Ecofin: "huge resources are needed for double transition, defense and our models of social cohesion"[24/02/2024 07:27] Eurogroup: reactions to the French appeal on the Capital Markets Union[24/02/2024 07:14] Eurogroup: Le Maire's appeal for the union of the capital market[19/02/2024 12:54] European Commission: President Von der Leyen applies for a second term[17/02/2024 12:58] Pil 2024, Ue lima stime crescita dell'Eurozona[14/02/2024 22:32] Euroeconomie e la Fondazione Buozzi presentano l'ultimo libro di Marco Buti[12/02/2024 16:25] Nuovo Patto di stabilità, trovato l'accordo tra Consiglio e Parlamento europeo[12/02/2024 15:10] Cipollone: la Bce terrà il passo dell’evoluzione digitale[12/02/2024 14:16] Economia dell'eurozona: l'intervento del Governatore della Banca d’Italia Panetta al 30° Congresso Assiom Forex[10/02/2024 22:12] Al via l'ultimo trilogo tra Parlamento,Consiglio e Commissione sul Patto di stabilità[10/02/2024 13:18] Gentiloni a Washington discute di economia con Yellen e Powell. In visita anche a Brookings e in conferenza ad Harvard[06/02/2024 19:05] Torna in Europa la presidenza del G7. L'Italia sotto i riflettori dei grandi del mondo[06/02/2024 18:19] Attal incontra Scholz. Industria, energia, commercio e difesa al centro del bilaterale franco-tedesco[02/02/2024 15:04] Protesta a Bruxelles degli agricoltori europei. La transizione ecologica è però la soluzione non il problema[02/02/2024 13:25] 50 miliardi in quattro anni all'Ucraina. Decisione unanime al Consiglio europeo straordinario[30/01/2024 17:52] Eurozona: il Pil crescerà dello 0,9% nel 2024 secondo il Fondo monetario
euroeconomie4

Bce alza i tassi di interesse di 75 punti base

28/10/2022 10:56

Euroeconomie

Euroeconomies, Bce, Banca Centrale Europea, tassi, Christine Lagarde, ottobre 2022,

Bce alza i tassi di interesse di 75 punti base

Lo comunicazione è arrivata con una nota dopo la riunione del Consiglio direttivo. Lagarde prevede peraltro di mettere mano a ulteriori aumenti dei tassi

La Banca centrale europea ha alzato i tassi d'interesse di 0,75 punti. Il tasso principale sale al 2%, il tasso sui depositi all' 1,5% e il tasso sui prestiti marginali al 2,25%. Lo si è appreso da una nota dopo la riunione del Consiglio direttivo, con decisioni che hanno rispettato le aspettative di media e mercati.

Nella nota si prevede peraltro di mettere mano a ulteriori aumenti dei tassi e si precisa che le decisioni saranno prese a ogni riunione di volta in volta.

La Bce "intende continuare a reinvestire, integralmente, il capitale rimborsato sui titoli in scadenza" del programma di acquisto titoli App "per un prolungato periodo di tempo successivamente alla data in cui ha iniziato a innalzare i tassi di interesse di riferimento".   Nella nota non compaiono variazioni sulle decisioni riguardanti il quantitative easing. Anche per gli acquisti Pepp, la Bce conferma che "intende reinvestire il capitale rimborsato sui titoli in scadenza nel quadro del programma almeno fino alla fine del 2024".

 

Il Consiglio direttivo della Bce "ha deciso di modificare i termini e le condizioni applicati alla terza serie di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine", le cosiddette Tltro, e modificherà i tassi di interesse applicabili alle Tltro3 a partire dal 23 novembre 2022 e di offrire alle banche ulteriori date per il rimborso anticipato volontario degli importi. La Bce ha anche deciso "di fissare la remunerazione delle riserve obbligatorie detenute dagli enti creditizi presso l'Eurosistema al tasso della Bce sui depositi presso la banca centrale, allo scopo di allineare maggiormente tale remunerazione alle condizioni del mercato monetario".

 

 

"L'inflazione continua a essere di gran lunga troppo elevata e si manterrà su un livello superiore all'obiettivo per un prolungato periodo di tempo". Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde in conferenza stampa a Francoforte. A settembre l'inflazione dell'area dell'euro ha raggiunto il 9,9%. Negli ultimi mesi l'impennata delle quotazioni dei beni energetici e alimentari, le strozzature dell'offerta e la ripresa della domanda dopo la pandemia hanno determinato una generalizzazione delle pressioni sui prezzi e un rialzo dell'inflazione. La politica monetaria del Consiglio direttivo mira a ridurre il sostegno alla domanda e a mettere al riparo dal rischio di un persistente incremento dell'inflazione attesa. Il Consiglio direttivo è pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti nell'ambito del proprio mandato per assicurare che l'inflazione si stabilizzi sull'obiettivo del 2% a medio termine.

Con l'ulteriore rallentamento dell'economia nella parte finale di quest'anno e all'inizio del 2023 ci potrebbe essere un aumento della disoccupazione ha affermato ancora la presidente della Bce, aggiungendo che il mercato del lavoro al momento "continua ad andare bene" ma con il rallentamento dell'attività in futuro ci potrebbe essere "una maggiore disoccupazione".

"I rischi per lo scenario di crescita sono chiaramente al ribasso, specie nel breve termine" ha affermato Lagarde, notando che "un rischio significativo è quello che la guerra si trascini" e che "la fiducia potrebbe peggiorare ulteriormente, così come le strozzature all'offerta". 

"I governi devono perseguire politiche di bilancio che portino alla discesa dei debiti elevati, e le politiche strutturali devono aumentare il potenziale di crescita" ha aggiunto la presidente della Bce, ricordando che le misure di sostegno all'economia devono essere "mirate e temporanee". Lagarde ha anche chiesto una "rapida attuazione delle riforme" del Pnrr e Next Generation EU. 

"Oggi abbiamo fatto ulteriori progressi  per definire un approccio accomodante "ma non abbiamo ancora finito con la normalizzazione" della nostra politica monetaria ha spiegato Lagarde in conferenza stampa dopo la  riunione del Consiglio direttivo, "C'è ancora spazio" per intervenire  sui tassi. 

"Abbiamo legato la remunerazione delle riserve al tasso di deposito perchè vogliamo assicurarci che le banche trasmettano al sistema economico il tasso di deposito" che con i rialzi decisi oggi è a 1,5% ha aggiunto la presidente della Bce in conferenza stampa. 

 

"Nelle nostre decisioni non saremo condizionati dalle politiche fiscali o dai mercati finanziari: dobbiamo fare quel che va fatto. Le banche centrali devono  focalizzarsi sul proprio mandato ed è quello che abbiamo fatto oggi" ha affermato Lagarde rispondendo a una  domanda sulle riserve di alcuni leader europei sulle mosse della Bce.


instagram
twitter
whatsapp

@2021-2023 EUROECONOMIES

WEBSITE CREATED BY Q DIGITALY

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder