instagram
twitter
whatsapp

Newsletter

euroeconomie (10)
euroeconomie2

Rimani aggiornato su tutte le news di euroeconomie.it

[28/09/2022 12:26] Gas: sulle forniture un Price Cap Ue. Lo richiedono con una lettera 15 Stati su 27. Euroeconomie [27/09/2022 13:20] Le elezioni politiche in Italia. I risultati Euroeconomie [12/09/2022 14:23] Il rialzo dei tassi della Bce e i rischi di stagnazione Euroeconomie [12/09/2022 13:29] Europa, rinascita del welfare e nuovi legami sociali Euroeconomie [07/09/2022 10:04] Ci ha lasciati Salvatore Biasco. il cordoglio del nostro Board Euroeconomie [06/09/2022 12:46] Accordo franco-tedesco: gas dalla Francia alla Germania. Berlino ricambia con energia elettrica. Euroeconomie [06/09/2022 11:27] Liz Truss è la nuova premier della Gran Bretagna Euroeconomie [01/09/2022 13:42] Dal Consglio Ue sull'energia sia misure urgenti che strutturali Euroeconomie [01/09/2022 12:39] Mercati del lavoro: effetti benefici delle politiche pubbliche di sostegno in Italia e in Spagna Euroeconomie [26/08/2022 17:34] Riunione urgente dei ministri dell'Energia da convocare per affrontare l'emergenza gas Euroeconomie [22/08/2022 10:46] Gentiloni: "Ora bisogna accelerare sul Pnrr, non ricominciare da zero" Euroeconomie [20/08/2022 18:18] Nuovo record dell'inflazione nell'Eurozona: + 8.9% a luglio Euroeconomie [08/08/2022 18:12] TPI, il nuovo strumento anti-spread della Bce Euroeconomie [08/08/2022 04:36] La riforma del Patto di Stabilità secondo Lindner, ministro delle finanze tedesco Euroeconomie [30/07/2022 15:18] Eurostat: tenuta della crescita ma nuovo record dell'inflazione nell'Eurozona Euroeconomie [21/07/2022 07:03] Italia: il governo Draghi senza più maggioranza in Parlamento Euroeconomie [13/07/2022 11:58] Il primo Ecofin del semestre a presidenza ceca Euroeconomie [03/07/2022 16:33] Inflazione record nell'Eurozona : a giugno l'indice dei prezzi salgono dell'8,6% Euroeconomie [26/06/2022 19:15] Energia, inflazione e aiuti all'Ucraina, i temi al centro dei lavori del Consiglio europeo e del G7 Euroeconomie [20/06/2022 07:30] I risultati delle elezioni legislative in Francia. Le prime proiezioni Euroeconomie [16/06/2022 17:26] Cultura, Europa, sostenibilità nell'umanesimo industriale. Dialogo con Antonio Calabrò Euroeconomie [11/06/2022 20:54] Costo del denaro più alto: in rialzo i tassi Bce, a luglio e settembre 2022 Euroeconomie [11/06/2022 08:56] L'Unione europea e la Global Minimum Tax Euroeconomie [08/06/2022 08:05] Salari minimi adeguati in tutta l'Unione europea Euroeconomie [02/06/2022 20:21] Dal Consiglio europeo al sesto pacchetto di sanzioni Euroeconomie [24/05/2022 16:30] Commissione UE: iI Patto di stabilità e crescita resta sospeso anche nel 2023 Euroeconomie [22/05/2022 11:49] BCE: il rapporto sulla politica macroprudenziale e la stabilità finanziaria Euroeconomie [21/05/2022 12:50] I progressi della ricerca scientifica innovativa nelle aree UE in ritardo di sviluppo Euroeconomie [21/05/2022 10:21] Transizione ecologica e Sviluppo economico nell'UE Euroeconomie [21/05/2022 10:07] La strategia REPowerEU della Commissione europea Euroeconomie [21/05/2022 10:01] Macron auspica la creazione di una Comunità politica europea Euroeconomie [21/05/2022 09:02] Parlamento UE: sospensione, per un anno, dei dazi doganali sulle importazioni di prodotti ucraini Euroeconomie [21/05/2022 08:24] In Francia al via il governo Borne: Le Maire confermato all'Economia Euroeconomie [18/05/2022 06:06] Contrattazione, sviluppo e sostenibilità sociale Euroeconomie [10/05/2022 08:17] L'Unione Europea con una serie di iniziative istituzionali ha celebrato il 9 maggio la giornata dell'Europa Euroeconomie
euroeconomie4

In Francia al via il governo Borne: Le Maire confermato all'Economia

21/05/2022 08:24

Euroeconomie

Euroeconomie, Macron , euroeconomie, euroeconomia, Francia, Bruno Le Maire, Parigi, Antonio De Chiara, Elisabeth Borne, 20 maggio 2022, 20 mai 2022, France, Nouveau Gouvernment, Paris, Governo Borne, Governo francese, Matignon, Palais Matignon, Hotel Matignon,

In Francia al via il governo Borne: Le Maire confermato all'Economia

di Antonio De Chiara

Il segretario generale dell'Eliseo, Alexis Kohler, ha annunciato il 20 maggio la composizione del nuovo governo francese, solo quattro giorni dopo la nomina a capo dell'esecutivo di Elisabeth Borne.

Il primo consiglio dei ministri è stato convocato per questo lunedì alle ore 10.

Rispetto al precedente governo Castex, ci sono elementi di rinnovamento e altri di continuità. 

 

Le conferme nei ministeri di maggior peso.

Novità agli Esteri. Le Maire guida ancora l'Economia.

 

La squadra che guida Elisabeth Borne da Palazzo Matignon è formata complessivamente da 22 persone, undici donne e undici uomini. Le conferme di maggiore peso sono quelle di Bruno Le Maire (sempre in carica dal 17 maggio 2017), Gérald Darmanin e Eric Dupond-Moretti rispettivamente a Economia, Interno e Giustizia. La novità più importante è probabilmente la nomina dell'ex ambasciatrice in Italia e fino a oggi nel Regno Unito Catherine Colonna al ministero degli Esteri. 

All'Economia incassa la conferma Bruno Le Maire, classe 1969, con un cursus honorum nel centrodestra moderato fino al marcato avvicinamento a Emmanuel Macron nel 2017. Nella sua storia politica spicca la guida del gabinetto di Dominique de Villepin nel 2006-2007, e la buona prova come sottosegretario agli Affari europei nel Governo Fillon (presidenza Sarkozy) tra il 2008 e il 2009 e poi ministro dell'Agricoltura, tra il 2009 e il 2012. Sfortunato candidato, nel novembre del 2017 , alle primarie dei Républicains. Dov'era arrivato quinto, con il 2,4% dei voti e quindi la virata verso la novità vincente Macron.

Alla guida della seconda economia dell'Eurozona, Le Maire può vantare di essere stato tra i potagonisti delle decisioni alla base del lancio del NextGenerationEU della Commissione.  

 

Gli altri ministeri afferenti all'economia

 

Olivia Grégoire sarà la nuova portavoce del governo francese al posto di Gabriel Attal, nominato a sua volta responsabile dei Conti pubblici. L'ex viceministra responsabile dell'Industria, Agnès Pannier-Runacher, è invece chiamata a dirigere il ministero della Transizione energetica. L'ex ministra responsabile della Funzione Pubblica, Amélie de Montchalin, è stata nominata come nuova ministra per la Pianificazione ecologica e i Territori.

Il posto di ministra del Lavoro lasciato vuoto da Borne viene occupato da Olivier Dussopt, la nuova ministra della Ricerca è la rettrice dell'Universite' Paris-Saclay Sylvie Retailleau, per l'Agricoltura è stato designato Marc Fesneau.

 

Gli altri ministri

 

Lo storico Pap Ndiaye prende il posto di Jean-Michel Blanquer alla guida del ministero dell'Istruzione, suscitando immediatamente le ire di Marine Le Pen, che lo ha definito "un indigenista che rivendica di esserlo, l'ultima pietra della demolizione del nostro paese, dei suoi valori e del suo avvenire". 

Clément Beaune, europeista di ferro, è titolare del dicastero agli Affari europei, il ministero della Difesa è andato a Sebastien Lecornu. Alla Cultura, al posto di Roselyne Bachelot, la franco-libanese Rima Abdul Malak, già consigliera per la Cultura di Emmanuel Macron. 

Sarà sostituito come ministro delle Relazioni con il Parlamento da Olivier Veran, che a sua volta lascia il ministero della Salute all'ex delegata all'Autonomia, Brigitte Bourguignon. Il delegato generale della Republique en Marche, Stanislas Guerini, è stato scelto per il ministero della Funzione pubblica. Ministro della Solidarietà è Damien Abad

 

Le critiche 

 

Jean-Luc Mélenchon, leader di Nupes (Nuova Unione Popolare ecologica e sociale), la coalizione delle formazioni di sinistra e ecologiste per le elezioni legislative in programma fra 3 settimane, ha parlato di un governo “cupo e grigio” e promesso che "tra un mese tutto cambierà", non nascondendo l'ambizione di conquistare la maggioranza parlamentare e farsi nominare primo ministro al poste di Borne.


instagram
twitter
whatsapp

@2021-2022 EUROECONOMIE

SITO WEB REALIZZATO DA Q DIGITALY

Come creare un sito web con Flazio